Franceschini bastona D’Alema

8996-fra.jpgOrmai era il segreto di Pulcinella. Da giorni un po’ tutti aspettavano Dario Franceschini al varco. Il risultato delle europee e delle amministrative, meno disastroso del previsto, era il preludio ad una sua ricandidatura alla guida del Pd. E infatti, ieri, il segretario democratico ha rotto gli indugi ed è sceso in campo. Lo ha fatto con un videomessaggio su internet dal sapore vagamente berlusconiano.

Ma al di là della forma è il contenuto che scatena il dibattito. Perché quella di Franceschini è una vera e propria «dichiarazione di guerra».

Per questo si candida. «Per portare il Pd nel futuro, per cambiare – insiste -. Per non tornare indietro. Perché non posso riconsegnare il partito a quelli che c’erano prima di me, molto prima di me».

 Insomma Franceschini non nomina mai i suoi «avversari» ma il suo messaggio suona più o meno così: se non volete consegnare il Pd ai soliti D’Alema e Bersani, scegliete me.

Franceschini bastona D’Alemaultima modifica: 2009-06-25T09:49:33+02:00da doc1a
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Franceschini bastona D’Alema

  1. Il PD è ormai approdato ad una totale dipendenza dal gruppo editoriale Repubblica-l’Espresso. Ad esso deve infatti il suo mezzo salvataggio. E’ divenuto quindi necessario leggere il messaggio politico di Franceschini in questa chiave. Ammesso che sia lui il “prescelto”, qualsiasi cosa farà porterà acqua alla nuova realtà dell’IDV, vale a dire al partito delle toghe rosse. Lo scenario del prossimo fuuro sarà pertanto dominato a sinistra da due processi. Il primo vedrà il “redde rationem” interno al PD, con girandola di facce e discorsi sotto la corrucciata o benedicente effigie dell’Eugenio. La seconda vedrà la faida PD-IDV in tutte le tornate amministrative da qui al 2012. In vista delle quali ogni giunta rossa subirà prevedibilmente attacchi giudiziari “quale preparazione di artiglieria”. Lo scopo sarà quello di uscire dall’onda lunga della sconfitta con centro-destra a rapporti capovolti IDV-PD.

Lascia un commento