PRESO IL “MOSTRO DI MILWAUKEE”

20090909_ellist.jpgCome spesso capita nei film e nelle serie televisive, alla fine l’assassino è stato tradito dal particolare più insignificante: in questo caso, lo spazzolino da denti. Dal 1986 la polizia del Wisconsin cercava un serial killer autore di 9 omicidi, tutti ai danni di donne tra i 16 e i 41 anni. Il mostro di Milwaukee, era stato soprannominato Walter Ellis, 49 anni, già da tempo nella lista dei sospettati. La svolta, la scorsa settimana, grazie ad una nuova tecnica di esame del Dna che consente di ricostruirlo anche in condizioni difficilissime. A quanto pare, lo spazzolino di Ellis aveva tracce del Dna di alcune vittime: difficile per l’opinione pubblica il collegamento tra questo indizio e l’effettiva colpevolezza del pregiudicato Ellis. Gli inquirenti, che non hanno voluto rivelare ulteriori dettagli alla stampa “per rispetto delle famiglie delle vittime”, però sembrano abbastanza sicuri. Si spera solo che il 49enne non diventi un capro espiatorio per nascondere eventuali imprecisioni e inesattezze nel lavoro di polizia e Fbi. Errori che non sono rari nemmeno nella finzione dei film, figuriamoci nella realtà.

PRESO IL “MOSTRO DI MILWAUKEE”ultima modifica: 2009-09-10T10:46:43+02:00da doc1a
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento