ORA E’ UFFICIALE: SEMENYA È DAVVERO UN ERMAFRODITO

20090911_semenya.jpg

La campionessa mondiale sugli 800 metri, la sudafricana Caster Semenya di 18 anni, medaglia d’oro a Berlino il mese scorso, è tecnicamente un ermafrodito, essendo dotata di organi sessuali sia maschili che femminili. È il risultato di estesi esami fisici condotti per richiesta della Iaaf e reso pubblico dal Daily Telegraph di Sydney grazie a una fuga di notizie, che pone un difficile dilemma alla Iaaf e al Sudafrica. I rapporti medici indicano che non ha ovarie ma testicoli maschili interni, che secernono grandi quantità di testosterone. La presenza di caratteristiche sia maschili che femminili è un duro colpo per Semenya, che è nata in un remoto villaggio nel nord del Paese, e ha sempre dovuto affrontare commenti maligni sul suo aspetto mascolino. Si ritiene che la Iaaf sperasse di considerare le implicazioni dei risultati prima di renderli pubblici.

NO COMMENT… La Iaaf ha annunciato che non farà nessun commento sui risultati dei test pubblicati in anteprima dal giornale ‘Sydney’s Daily Telegraph’, secondo cui Caster Semeneya è un ermafrodito. La Federazione di atletica Internazionale ha fatto sapere di attendere ancora i risultati definitivi sul sesso della velocista sudafricana, vincitrice ai Mondiali di Berlino dell’oro negli 800 metri. «Finchè la Iaaf non avrà avuto la possibilità di completare gli esami, nessuna decisione sul caso sarà comunicata. Bisognerà attendere il Consiglio della Iaaf che si svolgerà a Monaco il 20 e 21 novembre prossimi. Fino a quel giorno chiediamo di non fare più commenti su Caster Semeneya», rende noto la Federazione Internazionale dell’Atletica. Anche nel caso in cui venisse confermato che Caster Semeneya è un ermafrodito, non dovrebbe correre il rischio di perdere la medaglia conquistata a Berlino

ORA E’ UFFICIALE: SEMENYA È DAVVERO UN ERMAFRODITOultima modifica: 2009-09-11T15:57:14+02:00da doc1a
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “ORA E’ UFFICIALE: SEMENYA È DAVVERO UN ERMAFRODITO

Lascia un commento